Nintendo parla del futuro di Switch

Nintendo ha da poco lanciato sul mercato la sua nuova console “ibrida”, Nintendo Switch, la quale è in grado di portare il videogioco da portatile a casalingo in modo efficace e fluido come mai si era visto in precedenza. Le prime reazioni del pubblico sono state ottime e Switch ha fatto registrare numeri da record, però ovviamente i giochi rilasciati, per adesso, sono ancora pochi. La vera perla, senza ombra di dubbio, è il fantastico Zelda: Breath of the Wild, il titolo con più “perfect score” di sempre ed uno dei titoli migliori mai realizzati in assoluto.

nintendo-switch

In un’intervista con Shinya Takahashi di Nintendo si è però parlato del futuro della console e quello che è emerso è molto interessante. Secondo quanto dichiarato l’azienda sarebbe al lavoro su diversi nuovi IP, ovvero nuovi giochi non appartenenti a nessuna serie già esistente e questo perchè i piani sarebbero quelli di sfruttare al massimo i Joycon, cioè i nuovi controller che possono essere “staccati” dal corpo principale ed utilizzati insieme o singolarmente. Secondo Takahashi l’obbiettivo che i team di sviluppo si stanno prefissando è quello di pensare “fuori dagli schemi”, così che si possano vedere esperienze videoludiche mai realizzate in precedenza, un po’ come accadde con Nintendo DS a suo tempo.

Oltre a questo, Nintendo ha ribadito l’importanza dei giochi indipendenti, i quali continueranno ad essere uno dei focus per la console. Il primo grosso evento nel quale potremmo farci un’idea più chiara di quello che ci aspetta su Switch sarà l’E3 di giugno, anche se sappiamo il 3DS non sarà abbandonato e continueranno ad essere sviluppati giochi su di esso per tutto il 2018. Insomma, la carne al fuoco sembra essere parecchia e se il buongiorno si vede dal mattino, possiamo aspettarci tante belle sorprese!

Commenta con Facebook

commenti

Categories: News, News Nintendo

About Author

Federico Giacobino

Attivo sui siti d'informazione videoludica fin dal 2008, la passione per i Pokémon mi accompagna praticamente da sempre... e probabilmente sarà così ancora per molto!

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*