Sky Force Reloaded – Recensione

Rating

4 out of 5
Fattore Tecnico
3.5 out of 5
Divertimento
5 out of 5
Longevità

Total

4.2
4.2 out of 5

Overview

  • Release Date: February 01, 2018
  • Pros:

    -Gameplay semplice ma efficace
    -Difficoltà più che buona
    -Nessun calo di frame rate evidente
    -La presenza di collezionabili è un valore in più

  • Cons:

    -Inizio lento
    -L'alta longevità è in parte forzata

Nintendo Switch, con meno di un anno di vita, è riuscita ad ottenere risultati migliori in termini di vendite rispetto a quanto fatto da Wii U nei 4 anni del suo ciclo vitale. Questo successo, quindi, l’ha portata ad attirare l’attenzione di molti sviluppatori, sia che questi fossero grandi creatori di Tripla A, sia che fossero piccoli studi indipendenti; il titolo che andremo ad analizzare oggi appartiene alla categoria di titoli indie ed è Sky Force Reloaded, sviluppato nella sua versione console da Crunching Koalas.

Spara e schiva

Il titolo si presenta come uno sparatutto a scorrimento dal gameplay piuttosto classico in cui il giocatore si trova ad affrontare una serie di nemici mandati dall’antagonista di turno chiamata Scarlett Mantis. Questi cercheranno in ogni modo di farvi la pelle ed ovviamente al giocatore toccherà il compito di rendere pan per focaccia.

Sky Force Reloaded 1

I livelli

Il gioco inizia subito dopo aver mostrato il titolo con un livello introduttivo (che perderemo). Dopo essere stati sconfitti si verrà portati alla selezione dei livelli vera e propria. Una volta iniziato un livello dovremo cercare di  portare a termine quattro compiti: distruggere il 70% degli oggetti, distruggere il 100% degli oggetti, salvare tutti gli umani e finire lo stage senza subire danni; riuscire a portare a termine questi quattro compiti nei vari livelli è fondamentale per poter sbloccare quelli successivi.

(Nota: c’è un livello che fa variare un po’ il tutto, ma non entro nei dettagli per non rovinare la sorpresa)

Sky Force Reloaded 2

Cosa abbiamo qui?

Sconfiggendo nemici e distruggendo determinati oggetti nello scenario il giocatore ottiene quelle che sono la valuta del gioco, ovvero le stelle, da usare ovviamente nel negozio apposito qui denominato Hangar. Nel suddetto negozio si potranno acquistare nuovi equipaggiamenti e potenziare quelli già disponibili. Questi potenziamenti si possono definire standard del genere di appartenenza (scudo, laser ecc…) tuttavia si possono “dividere in due tipi”, infatti ci sono potenziamenti come il missile che vengono utilizzati automaticamente dopo un po’ di tempo e altri come lo scudo che possono essere montati prima dell’inizio del livello in cambio di stelle (oppure essere trovati durante il livello stesso). Questi ultimi possono essere usati un numero limitato di volte mettendo in gioco un pizzico di strategia. Inoltre, completando gli obiettivi, si ottengono i “punti prestigio”, che in parole povere servono ad ottenere bonus attivabili all’inizio di ogni livello

Sky Force Reloaded 3

Facciamo il punto

Il titolo conta un totale di quindici stage – tredici normali e due bonus – ma, come specificato in precedenza, non è sufficiente completare un livello per sbloccare il successivo ed è qui che sorge uno dei problemi principali del gioco. In primis, all’inizio risulta quasi impossibile completare gli obiettivi nel primo stage senza potenziamenti. Questo costringerà la maggior parte dei giocatori (anche perché tutti siamo inesperti all’inizio) a ripetere il primo livello solo con lo scopo di accumulare le stelle necessarie per poter potenziare le armi e sconfiggere i nemici più agevolmente, di conseguenza le persone meno pazienti si potrebbero annoiare presto.Sky Force Reloaded 4

Il difetto principale del titolo, ironicamente, parte da una caratteristica che di fatto non è negativa, infatti completati gli obiettivi in un livello si sblocca la difficoltà successiva per quello stage con ovviamente i medesimi obiettivi. Il fattore negativo deriva dal fatto che i livelli non sono sbloccabili semplicemente completando tutti gli obiettivi di tutti i livelli alla difficoltà normale, ma bisogna anche ripetere i livelli stessi alle difficoltà più elevate; ci tengo a precisare che aumentare la difficoltà di progressione non è una scelta da criticare completamente, ma al tempo stesso reputo che sarebbe stato più sensato usare le difficoltà aggiuntive per aumentare la rigiocabilità del titolo, evitando di influenzare lo sblocco dei livelli dato che la difficoltà aumenta anche solo andando avanti.

Extra

Altro fattore che potrebbe stuzzicare, soprattutto coloro i quali apprezzano il completamento al 100% di un titolo, è la presenza di vari collezionabili. Essi sono prevalentemente di tre tipi: i trofei, che si sbloccano dopo aver soddisfatto determinate condizioni, delle navicelle aggiuntive i cui pezzi si trovano casualmente nei livelli e le carte, che donano tra l’altro vari bonus per un tempo limitato. Per le carte e i pezzi delle navi è importante sottolineare che per portarseli a casa è obbligatorio finire il livello in cui vengono trovate.

Sky Force Reloaded 6

Per concludere

Sky Force Reloaded è un titolo che merita una chance e che mi sento di consigliare senza alcun problema a tutti coloro che amano ottenere tutto l’ottenibile in un gioco; se siete questa tipologia di giocatori passerete sul titolo un numero di ore considerevole, soprattutto se si considera il fatto di avere di fronte un titolo indie. Al contrario, se siete giocatori meno tolleranti nei confronti della ripetitività, vi consiglio di valutare più attentamente l’acquisto.

Il prezzo di listino del titolo è di 9,99€

Commenta con Facebook

commenti

Categories: News, News Nintendo, Recensioni

About Author

Write a Comment

Your e-mail address will not be published.
Required fields are marked*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.