Detention-Recensione

Rating

4 out of 5
DIVERTIMENTO
4 out of 5
FATTORE TECNICO
3.5 out of 5
LONGEVITÀ

Total

3.8
3.8 out of 5

Overview

  • Release Date: March 01, 2018
  • Pros:

    -Storia contorta e intrigante
    -Scelte di gameplay azzeccate
    -Ottima atmosfera

  • Cons:

    -Basso rischio di morte
    -Per i giocatori di horror più esperti potrebbe non spaventare abbastanza

Nintendo Switch, grazie al suo successo di vendite, è riuscita a convincere diversi sviluppatori Tripla A e Indie a effettuare porting di titoli già apparsi su altre piattaforme. Precedentemente, per fare un esempio, ci siamo occupati di analizzare la versione Switch di Owlboy, titolo che era già apparso su PC, oggi invece vedremo come se la cava la versione per la console Nintendo di Detention, titolo sviluppato da RedCandleGames e pubblicato da Coconut Island Games.

Trama

Descrivere la trama di questo titolo a parole è piuttosto complicato, in quanto il gioco si comporta in maniera piuttosto confusionaria non permettendo al giocatore di capire il perchè si susseguono determinati eventi.

ALT! Non fraintendete, la frase scritta sopra non rappresenta un difetto del titolo bensì un grande pregio, questa confusione infatti stimola la curiosità del giocatore e lo spinge ad andare avanti, inoltre a questa curiosità si aggiunge la presenza di enigmi davvero ben costruiti di cui parleremo in un paragrafo dedicato.

Detetion 1

Il titolo inizia in una scuola durante una lezione di storia in cui il nostro primo personaggio Wei Chung Ting da buon studente (si fa per dire) si addormenta sul banco. Dopo una scena nella quale l’insegnante viene chiamata da un ufficiale di polizia, il nostro addormentato si risveglia ritrovandosi da solo. A questo punto, avendo sentito un’allarme tifone, decide di andare verso casa.

Arrivato all’auditorium della scuola vede una ragazza di nome Fang Ray Shin, anche lei addormentata, la quale non riesce a capire per quale motivo si trovi li. Mettendo questo da parte i due, a causa del pericolo incombente, decidono di tornare a casa insieme.

Detetion 2

Dopo essere usciti scoprono che il ponte è andato distrutto e che il fiume è diventato rosso. Non potendo proseguire scelgono di tornare a scuola per fare una telefonata di emergenza nell’ufficio del direttore, ma improvvisamente ci ritroviamo nell’auditorium con  Wei Chung Ting morto, appeso a testa in giu.

Questo è solo l’inizio del viaggio che ci porterà a scoprire i molteplici fenomeni sovrannaturali che gravitano all’interno del mondo di gioco.

Gameplay

Il titolo presenta una visuale in 2D a scorrimento laterale per il controllo del personaggio con l’apparizione di specifiche icone ogni qualvolta è possible un’interazione con l’ambiente circostante.

Il giocatore, munito di agenda, talvolta trova dei fogli con delle note che lo aiutano a scovare un modo per proseguire e/o narrano fatti accaduti precedentemente.

Detetion 3

Il titolo possiede la meccanica del punta e clicca ed essa è importantissima, in quanto nessun oggetto con cui si può interagire in questo modo è da considerarsi inutile per l’avanzamento.

 

Nell’immagine sovrastante ad esempio c’è una fornace accesa che inizialmente sembra non avere alcuna utilità, ma, esplorando la zona e con gli indizi che troverete scoprirete che è fondamentale per proseguire; tutto questo serve a dire che nessun dettaglio in questo titolo è trascurabile e ciò rappresenta senza dubbio il punto di forza delle sezioni puzzle del gioco.

Note Dolenti

La parte meno riuscita del titolo è senza ombra di dubbio la parte survival, dico questo perché con le 2 tipologie di nemici che mi sono trovato ad affrontare (cioè delle sagome di colore nero simili a zombie e i così chiamati spettri lanterna), le volte in cui sono morto sono state dovute a mia disattenzione più che a difficoltà vera e propria.

Sonoro e Atmosfera

Graficamente il titolo si difende bene risultando molto piacevole da vedere, le scelte dal punto di vista audio risultano molto buone, nell’insieme quindi c’è poco da dire se non ottimo lavoro!

In conclusione

Detention è un’ottimo titolo che consiglio agli amanti del genere, ma, anche a coloro a cui piacerebbe vivere un’esperienza diversa dal solito(con un genere su cui difficilmente avrebbero messo le mani); l’unico appunto per gli amanti del genere se vogliono provare questo titolo è di non paragonarlo (a livello di paura trasmessa al giocatore) a mostri del genere Horror quali i primi Resident Evil o Outlast, perché altrimenti potreste rimanere delusi.

Il prezzo di listino sul Nintendo eShop è di 10,49€

 

Commenta con Facebook

commenti

Categories: News, News Nintendo, Recensioni

About Author