Radiation Island-Recensione

Rating

2 out of 5
DIVERTIMENTO
2 out of 5
FATTORE TECNICO
2 out of 5
LONGEVITÀ

Total

2
2 out of 5

Overview

  • Release Date: February 22, 2018
  • Pros:

    -Tante possibilità di creazione
    -In modalità avventura e sopravvivenza risulta abbastanza realistico

  • Cons:

    -Troppo sbilanciamento fra gli approcci di gioco
    -Esplorazione noiosa
    -É richiesta tanta pazienza
    -Interazioni con l'ambiente circostante limitate

Come tutti saprete, nel mondo videoludico esistono titoli che partono con delle buone idee di base, ma che alla fine non riescono a sfruttarle correttamente. Quest’oggi parleremo di un titolo Indie che, secondo chi scrive, rientra perfettamente in questa categoria: sto parlando di Radiation Island sviluppato da Atypical Games.

L’inizio

Detto in parole povere Radiation Island inizia con il protagonista che si trova su una nave che sta attraversando il “Mare del Diavolo” quando improvvisamente si viene trasportati sulla spiaggia di un’isola situata in un’altra dimensione, il giocatore dovrà quindi sopravvivere e trovare un modo per tornare nel suo mondo.

Radiation Island 1

Gameplay

Dopo un breve tutorial che illustra al giocatore le azioni di base, si viene portati alla schermata di selezione modalità come potete vedere dall’immagine sovrastante.

Durante la mia esperienza di gioco ho provato le modalità esplorazione ed avventura e posso dire senza dubbio che sono una il completo opposto dell’altra.

La modalità avventura dà molta importanza al crafting che, per chi non lo sapesse, è la meccanica tramite la quale è possibile creare oggetti di vario tipo usando determinati materiali. Da questo punto di vista il titolo dà al giocatore una libertà quasi assoluta permettendogli di creare armi, indumenti, medicinali ecc…

C’è da specificare che non c’ è alcun tipo di interazione per la creazione dell’oggetto desiderato, ma solo una barra di caricamento.

Radiation Island 2

Un ruolo importante lo gioca anche la fauna, nel titolo sono infatti presenti diversi tipi di animali quali conigli, lupi, pecore ed altri che possono essere cacciati per ottenere cibo e materiali; il problema è che con le prime armi mi è risultato quasi impossibile sconfiggere un lupo senza subire danni (i lupi ad esempio servono ad ottenere il cuoio necessario per la creazione di uno zaino extra) e a questo si aggiunge il possibile sanguinamento che continua a far abbassare la salute, ciò mi ha reso l’esperienza di gioco parecchio frustrante.

Radiation Island 3

Il titolo è provvisto di case precostruite (chiamate nel gioco punti di transito) nel quale è possibile trovare delle casse con oggetti utili o far dormire il proprio personaggio per evitare il freddo della notte.

Radiation Island 4

 

Un altro elemento importante nel gioco è il diario, il quale contiene molti elementi essenziali tra cui gli obiettivi, la mappa e i comandi; inoltre è possibile trovare nelle casse delle note di diario che possono svelare la storia dell’isola.

Radiation Island 5

I difetti nello specifico

Come già specificato nei “contro” di questa recensione, l’esplorazione risulta noiosa e poco stimolante non riuscendo a trasmettere quella sensazione che faccia dire al giocatore “mi sto divertendo”. Le cose peggiorano ulteriormente se si gioca nella modalità dedicata che, se posso dirlo, in un gioco del genere non ha senso di esistere. Se vi interessa sapere cosa manca alla modalità esplorazione (ve lo dico con una battuta, ma vi assicuro che non sto scherzando ndr.), manca il tizio della pubblicità dei gratta e vinci che dice “ti piace vincere facile?“.

Questo perchè nella modalità esplorazione il crafting viene reso completamente inutile e potete eliminare qualsiasi nemico con un solo colpo a mani nude.

In sostanza sarebbe stato meglio non includere la modalità esplorazione in favore di una modalità avventura più bilanciata e ovviamente la più punitiva modalità sopravvivenza (nella quale si perde tutto l’equipaggiamento se si muore).

Per finire

Mi sento di chiudere questa recensione con un’autocritica, perchè è anche possibile che io mi sia approcciato male a Radiation Island e che quindi non sia riuscito ad apprezzarlo esaurendo la pazienza prima del dovuto (un appunto sulla longevità, se riuscite a non annoiarvi il titolo potrebbe impegnarvi per parecchio tempo). Dovessi scegliere a chi consigliarlo, sicuramente direi agli amanti sfegatati dei survival, con tanta pazienza, dato che potrebbero trovarci una buona sfida, ma per gli altri è un titolo evitabilissimo.

Il prezzo di listino sul Nintendo eShop è 9,99€

Commenta con Facebook

commenti

Categories: News, News Nintendo, Recensioni

About Author