Bethesda è soddisfatta dei risultati ottenuti con Switch

Una delle software house terze parti più attive su Switch fino ad ora, senza dubbio, è stata Bethesda. Essa ha portato sulla nuova console Nintendo dei titoli ampiamente acclamati dalla critica e dal pubblico come Skyrim, DooM e Wolfenstein II (in fase di sviluppo), ma sembra in futuro ci sarà dell’altro. Durante una recente intervista, infatti, Bethesda si è detta soddisfatta delle performance dei propri titoli già pubblicati su Switch, qui di seguito vi traduciamo quanto emerso:

DooM-1

La sfida è completamente tecnica, giusto? Se fosse semplice, tutti lo farebbero e non sarebbe un “affare” così grosso. Non è un porting diretto 1:1 con gli altri hardware presenti, ma (Switch) fa anche qualcosa che nessun altro può fare, ovvero te la puoi portare con te in aereo, sul bus o dove vuoi. La portabilità è fantastica.

Giochi come Skyrim o DooM o Wolfenstein II mostrano che c’è un pubblico per questi prodotti su queste console. Lo abbiamo visto fin’ora. Nintendo ne è stata molto contenta ovviamente, e noi non abbiamo una sfera di cristallo per sapere “Oh questo sarà senza dubbio il loro titolo più venduto”, ma l’abbiamo visto presto, sentivamo che c’era qualcosa che potevamo supportare e che i nostri giochi sarebbero entrati in risonanza (con il pubblico di Switch) e l’hanno fatto. E ovviamente Nintendo sta facendo sfaceli con le vendite hardware, il che è fantastico.

Da parte di Nintendo, sono molto elettrizzati. L’ultimo gioco per Nintendo che avevamo fatto era Star Trek Tactical Assault o qualcosa del genere, abbiamo fatto un titolo per DS. Non riesco nemmeno a ricordare bene, era tanto tempo fa, ma non abbiamo fatto nulla su hardware Nintendo per tanto tempo. Ma siamo sempre stati in discussione con loro. La nostra filosofia in Bethesda non è mai cambiata. Noi mettiamo tutto l’impegno nel sviluppare i nostri giochi e li facciamo uscire su quante più piattaforme li possono supportare. Adesso, parlando di Switch, okay abbiamo dovuto lavorarci un po’ per essere sicuri che funzionassero nel modo corretto. Non volevamo tagliare metà della storia o fare sacrifici che cambiassero il gioco, ma se un device supporta ciò che facciamo, ci facciamo uscire i nostri titoli, perché vogliamo che quante più persone possibili giochino i fantastici prodotti che i nostri sviluppatori creano.

Ottimo quindi, Bethesda è soddisfatta di ciò che sta facendo con Switch e noi non vediamo l’ora di sapere cos’altro ci riserverà il futuro!

Commenta con Facebook

commenti

Categories: News, News Nintendo

About Author

Federico Giacobino

Attivo sui siti d'informazione videoludica fin dal 2008, la passione per i Pokémon mi accompagna praticamente da sempre... e probabilmente sarà così ancora per molto!